25 gennaio 2014

Nuovo Bando a Pesaro Urbino - scadenza 19 febbraio 2014




La Provincia di Pesaro Urbino ha indetto un nuovo Bando per l'abilitazione all'esercizio della professione di Guida Turistica. La domanda di ammissione all'esame dovrà essere presentata entro il 19 Febbraio 2014.

I requisiti necessari sono:

- Possesso della diploma di istruzione secondaria di secondo grado (quinquennale) o titolo equipollente.
- Conoscenza di almeno una lingua straniera (bisognerà scegliere per la prova scritta una lingua tra inglese, francese, tedesco, spagnolo che verrà esaminata in seguito anche tramite colloquio; eventualmente si potrà anche scegliere di essere esaminati solo oralmente su una o più lingue straniere conosciute dal candidato).

Per scaricare il bando completo e la domanda di partecipazione forniti dal sito ufficiale della Provincia di Pesaro Urbino clicca qui


Ogni informazione può essere richiesta a:
Servizio Politiche del Lavoro, della Formazione, Sociali, Culturali, Turismo
Tel 0721 3592531 dal lunedì al venerdì dalle 08:30 alle 13:00
oppure all'Ufficio Relazioni con il Pubblico
Tel 0721 3592424/427/270 dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 13:00, o martedì e giovedì dalle 15:00 alle 17:00.

7 gennaio 2014

Nuovo Bando ad Arezzo - scadenza 28 febbraio 2014




La Provincia di Arezzo ha indetto un nuovo Bando per l'abilitazione all'esercizio della professione di Guida Turistica.
La domanda di ammissione all'esame dovrà essere presentata entro il 28 Febbraio 2014.

I requisiti necessari sono:

- Possesso di una delle seguenti lauree:
Laure in scienza dei beni culturali con superamento dell'esame di storia dell'arte;
Laurea con indirizzo archeologico con superamento dell'esame di storia dell'arte;
Laurea in lingua e letteratura straniera con superamento dell'esame di storia dell'arte;
Laurea in lettere con superamento dell'esame di storia dell'arte;
Laurea in architettura con superamento dell'esame di storia dell'arte;
Laurea in scienza del turismo con superamento dell'esame di storia dell'arte;
Altra laurea ritenuta equipollente a quelle sopra indicate, con superamento dell'esame di storia dell'arte;

- Conoscenza di almeno una lingua straniera livello C1 del Quadro di Riferimento Comune Europeo per la Valutazione delle lingue.

 

Per leggere l'avviso clicca qui.
Per scaricare il bando completo e il modello di domanda clicca qui. (Grazie a Lisa Miele per avermi inviato il link che non trovavo :-) )

Nuovo Bando a Massa Carrara - scadenza 31 gennaio 2014




La Provincia di Massa Carrara ha indetto un nuovo Bando per l'abilitazione all'esercizio della professione di Guida Turistica, e per l'estensione territoriale e/o linguistica per guide già abilitate.
La domanda di ammissione all'esame dovrà essere presentata entro il 31 Gennaio 2014.

I requisiti necessari sono:

- Possesso di una delle seguenti lauree:
Laure in scienza dei beni culturali con superamento dell'esame di storia dell'arte;
Laurea con indirizzo archeologico con superamento dell'esame di storia dell'arte;
Laurea in lingua e letteratura straniera con superamento dell'esame di storia dell'arte;
Laurea in lettere con superamento dell'esame di storia dell'arte;
Laurea in architettura con superamento dell'esame di storia dell'arte;
Laurea in scienza del turismo con superamento dell'esame di storia dell'arte;
Altra laurea ritenuta equipollente a quelle sopra indicate, con superamento dell'esame di storia dell'arte;

- Conoscenza di almeno una lingua straniera livello C1 del Quadro di Riferimento Comune Europeo per la Valutazione delle lingue.

 

Per scaricare il bando completo, il programma e la domanda forniti dal sito ufficiale della Provincia di Massa Carrara clicca qui.

Ogni informazione può essere richiesta a 
Provincia di Massa-Carrara - Servizio Formazione Professionale - Protocollo generale Palazzo Ducale - p.zza Aranci
e-mail: m.bianchi@provincia.ms.it; fp@provincia.ms.it; g.grassi@provincia.ms.it

1 gennaio 2014

Petizione sulla Guida Turistica Nazionale



Ciao a tutti, e ancora Auguri di un Felice 2014!

Cominciamo questo anno parlando della Guida Turistica Nazionale.
Forse molti di voi già conoscono l'argomento, per altri invece è qualcosa di astratto.
Pertanto cercherò di spiegarvi a grandi linee cosa si intende per Guida Turistica Nazionale.

Questa nuova figura professionale in realtà non è tanto "nuova" se consideriamo che nel resto d'Europa esiste già.
Quali sono le sue funzioni? Ha le medesime funzioni di una Guida Turistica provinciale o regionale italiana (a seconda delle regioni nelle quali si esercita), e in più ingloba in sé i compiti svolti dagli Accompagnatori Turistici.
Torniamo quindi alle basi della materia! Vediamo come la lontana legge quadro 217/83 definiva le due professioni (prendo ad esempio questa vecchia legge in quanto la maggior parte delle Regioni hanno tratto spunto da questa norma per redigere i testi legislativi regionali che trattano la materia):

- È guida turistica chi, per professione, accompagna persone singole o gruppi di persone nelle visite ad opere d'arte, a musei, a gallerie, a scavi archeologici, illustrando le attrattive storiche, artistiche, monumentali, paesaggistiche e naturali.

- È accompagnatore turistico o corriere chi, per professione, accompagna persone singole o gruppi di persone nei viaggi attraverso il territorio nazionale o all'estero; fornisce elementi significativi e notizie di interesse turistico sulle zone di transito al di fuori dell'ambito di competenza delle guide.

La Guida Turistica Nazionale pertanto accorpa le due professioni.
Quella che noi invece chiamiamo "guida turistica locale" verrà sostituita dalla "Guida Turistica Specializzata" come richiesto dall'UE che però avrà un ambito di azione molto più ristretto rispetto all'attuale.
Mi spiego meglio: la G.T. Specializzata potrà operare solo all'interno di musei o monumenti storici individuati dallo Stato Membro, nel nostro caso lo Stato Italiano.
C'è già stato un tentativo da parte dell'Italia di stilare una lista di siti turistici per i quali veniva richiesta la visita guidata accompagnati da una Guida Turistica Specializzata, ma siccome non riusciamo mai a seguire le regole, lo Stato italiano aveva incluso tra questi anche tutti i Siti Unesco patrimonio dell'Umanità.
Come ben sapete l'Italia è la Nazione che vanta il maggior numero di siti, ben 49 attualmente, e tra questi ci sono interi centri storici (centro storico di Firenze) o persino diverse città unite da un unico filo conduttore (città tardo barocche della Val di Noto), e a meno che non sappiamo leggere né l'italiano, né l'inglese, né il francese, l'UE non aveva richiesto questo! Infatti il Nostro Bel Paese si è trovato in procedura di infrazione.

Ad ogni modo lasciando tutte queste faccende burocratiche, come vi avevo scritto nel precedente post la Guida Turistica Nazionale sta per diventare realtà. Mancano solo alcune linee guida e la revisione delle ultime leggi nazionali e regionali in materia.

Essendo che molti tra i miei lettori sono Accompagnatori Turistici abilitati e per colpa della lentezza di varie regioni nell'emanare bandi, o per scelte personali non sono ancora diventati Guide Turistiche abilitate volevo informarvi di questa petizione creata da Sergio Grom, un collega accompagnatore turistico.
La petizione in questione richiede che anche gli Accompagnatori Turistici Italiani possano avere l'opportunità di diventare Guide Turistiche Nazionali. L'intenzione non è quella di trovare scorciatoie per ottenere una nuova abilitazione, ma si richiede, in quanto cittadini europei, di essere equiparati ai cugini d'oltralpe, come agli amici d'oltremanica.
Dovete sapere che i nostri colleghi europei possono esercitare la professione di Guida Turistica Nazionale in Italia in quanto nei loro paesi d'origine non esiste la distinzione tra guida turistica e accompagnatore turistico.
La questione sorge in quanto un qualsiasi Tour Operator se dovrà avvalersi di un servizio di guida turistica per un intero tour (che quindi non è una escursione giornaliera) non farà più come una volta, quando doveva richiedere una prestazione per l'accompagnamento di un tour ad un accompagnatore turistico, e una o più prestazioni a diverse guide turistiche quante erano le tappe del suddetto tour nelle città da visitare. Una volta che verrà modificata la normativa nazionale, si avvarrà di una sola figura professionale, ossia la Guida Turistica Nazionale che svolgerà entrambe i ruoli facendo di fatto estinguere la figura dell'Accompagnatore Turistico.
Però tutti questi professionisti che lavorano da anni nel settore non possono essere estromessi in tale modo senza consentirgli di continuare ad operare nonostante le novità introdotte dall'Europa. E soprattutto, il nostro Paese non può privarsi di tali figure che hanno contribuito e contribuiscono a mandare avanti il Turismo nello "Stivale".
Quindi approfitto della mia posizione di redattrice del blog per comunicare a tutti gli interessati che potete firmare la petizione in questione cliccando qui .
Potrete quindi leggere l'intero testo della petizione che verrà inviata al ministro Massimo Bray.