21 novembre 2012

Come diventare Guida Turistica?

Come diventare Guida Turistica?
E' questa la domanda più frequente che mi viene fatta da quando ho iniziato a scrivere questo blog e aperto la mia pagina facebook Guida Turistica.
La risposta però non è sempre facile in quanto in Italia non esiste una legge nazionale che definisce i criteri che tutti dovrebbero seguire per intraprendere questa professione.

Questo perchè? Perchè, come ho già spiegato in un precedente post "Chi è la guida turistica? Come prepararsi all'esame?", la Legge Costituzionale del 2001, che apportava modifiche al Titolo V della Costituzione, ha fatto sì che da quel giorno fossero le Regioni a poter decidere in materia di turismo e pertanto anche sulla professione di Guida Turistica.

Da allora in ogni Regione le modalità per diventare Guida Turistica sono diverse:
c'è chi emana bandi ogni due anni, chi ogni 10 o chi non ha mai definito nemmeno la materia, chi accetta tra i requisiti il diploma e chi solo la laurea, chi richiede minimo una lingua straniera, chi due o chi stabilisce senza se e senza ma fra quali lingue puoi abilitarti, chi fa seguire dei corsi obbligatori (e anche a pagamento) e chi richiede invece il superamento di esami scritti e orali ecc ecc.
Insomma un quadro più disastroso non si poteva avere!
E a questo quadro disastroso si aggiungono molte informazioni non attendibili, confuse o addirittura errate dei vari siti/blog/giornali che leggo su internet.

Vista la premessa ho deciso di iniziare a scrivere una serie di post per spiegare quali sono le modalità di accesso alla professione nelle varie Provincie e Regioni d'Italia. Non so in quanto tempo riuscirò a pubblicare questo "studio" ma ce la metterò tutta, perchè è necessario avere un quadro generale della situazione e dato che lo Stato Italiano non ci ha ancora pensato a farlo, lo farò io!
La mole di lavoro sarà tanta, quindi il vostro contributo sarà sempre benvenuto! Mi potrete lasciare dei commenti su questo post, o sulla bacheca della pagina facebook Guida turistica.

Di seguito trovate i vari post che pubblicherò divisi per Regione:

Come diventare guida turistica in Abruzzo?
Come diventare guida turistica in Basilicata?
Come diventare guida turistica in Calabria?
Come diventare guida turistica in Campania?
Come diventare guida turistica in Emilia Romagna?
Come diventare guida turistica in Friuli Venezia Giulia?
Come diventare guida turistica in Lazio?
Come diventare guida turistica in Liguria?
Come diventare guida turistica in Lombardia?
Come diventare guida turistica nelle Marche?
Come diventare guida turistica in Molise?
Come diventare guida turistica in Piemonte?
Come diventare guida turistica in Puglia?
Come diventare guida turistica in Sardegna?
Come diventare guida turistica in Sicilia?
Come diventare guida turistica in Toscana?
Come diventare guida turistica in Trentino Alto Adige?
Come diventare guida turistica in Umbria?
Come diventare guida turistica in Valle d'Aosta?
Come diventare guida turistica in Veneto?

Man mano che redigerò i 20 post, i link che ancora non sono cliccabili lo diventeranno.

17 commenti:

  1. Mi piace questo blog... spero di trovare tante info utili!!! Mi unisco ai tuoi follower

    RispondiElimina
  2. Nooo, grande! ci coleva proprio qualcuno che mettesse ordine in questo marasma! l'anno scorso avevo iniziato ad informarmi per diventare guida turistica in Puglia ma non ne ho cavato un ragno da un buco! ho dovuto rinunciarci per il momento!
    Spero che riuscirai nel tuo intento!
    in bocca al lupo per la tua impresa,hai tutto il mio supporto!

    RispondiElimina
  3. Grazie per il supporto che mi date! Spero con questo lavoro di poter aiutare tutti gli/le italiani/e che vogliono intraprendere questa bellissima professione!Presto pubblicherò anche il post "Come diventare guida turistica in Puglia"! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io vorrei diventare guida turistica in puglia, ma non so come fare. Attendo novità...Grazie

      Elimina
    2. Quest'anno dovrebbe uscire il bando in quanto, era stato previsto che dopo aver riconosciuto l'abilitazione a coloro che dimostravano di aver svolto questo lavoro in passato per almeno 3 anni,adesso sarebbe toccato alle nuove guide. Stavo proprio aspettando che pubblicassero il bando per scrivere il mio post "come diventare guida turistica in puglia", ma vedo che si fa attendere più del previsto. Per ora sono stata un pò impegnata ma entro breve scriverò il post. Buona serata!

      Elimina
  4. Io sono Laureato triennale in BENI CULTURALI PER OPERATORI DEL TURISMO presso la struttura Universitaria Pubblica di Roma 2 Tor Vergata, Falcoltà di Lettere e Filosofia. Ho discusso la tesi di Laurea che narrava un percorso turistico lungo un millennio della Città di Bisceglie (BAT) che tengo in bliblioteca a casa mia per presa in giro da parte dell'Università di Stato e del Governo Prodi con il Ministro Pier Luigi Bersani (che si è redento e ha discusso in un meeting nazionale sul turismo col PD risolvendo tutto) e relativa Regione Lazio con Claudio Mancini Assessore al Turismo Regionale che ha distrutto i laureati del mio corso BECOT Curriculum Storico Artistico che proponeva come professione di diventare ESPERTO IN DIVULGAZIONE E VALORIZZAIZONE CULTURALE DEL PATRIMONIO STORICO, ARTISTICO, ENOGASTRONOMICO E AMBIENTALE ITALIANO ED EUROPEO (UE). La storia è lunga e non la racconto più. Ma il danno è stato enorme e oggi anche la diversificazione legislativa in tutte le regioni sta provocando grossi problemi a chi ha le basi come le mie per applicarsi in questa professione senza dover essere ulteriormente esaminato da commissioni di sconosciuti presso istituzioni provinciali e regionali che spesso non hanno capito cosa fa un Accompagnatore e cosa fa la guida come differenze lavorative. Inoltre si lascia spazio a persone estremamente ignoranti in materia e inoltre l'albo dei patentati per legge non ha l'obbligo di essere letto dalle agenzie Incoming e Outgoing creando patentati che rimangono per anni a casa inoccupati senza esperienza pratica, nepotisti che usurpano coi parenti il ruolo di agenti incoming e outgoing rubando tutto il possibile anche il fondo del barile, abusivi della professione che non vengono bloccati perché 120 euro di multa sono una bazzecola da pagare, inoltre poi si aggiungono i problemi legislativi e dei regolamenti per ottenere il nulla osta all'apertura di un TO Incoming e Outgoing con guerra civile interna al campo turistico culturale-economico se solo provi a dire: IO APRO UN'AGENZIA INCOMING O OUTGOING O ENTRAMBE T.O. La Repubblica Italiana non è per gli Onesti è per i RICERCATI NAZIONALI E INTERNAZIONALI NEL TURISMO.

    L'Unico che si è mosso positivamente è NICOLA ZINGARETTI che ha capito il danno grave alle professioni turistiche culturali e ha deciso di creare il patentino elettronico con microchip rintracciabile tramite palmare in dotazione alla polizia Provinciale con il quale viene segnalato il regolare dall'Abusivo. Manca soltanto l'aumento a mo' di Salasso monetario dalla multa che attualmente è alla cifra da pagare di 120 euro tondi massimi.

    Fatemi il favore diamoci una mano a non prenderci per i fondelli nel Turismo Culturale e a non farci pure prendere per i fondelli da chi si occupa di legislazione Turistica in Repubblica Italiana in Regione, Provincia e Governo Nazionale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lorenzo io capisco tutte le tue ragioni, ma questa storia la dovresti raccontare alle istituzioni. Non so in che anno ti sei laureato ma fino a poco tempo fa ancora c'era la legge Bersani che ti consentiva di abilitarti senza sostenere l'esame. E comunque sia so che tu ne fai una questione di principio ma se proprio vuoi svolgere questa professione senza esercitare da abusivo iscriviti a un bando e ottienila. Credo che per te sia una passeggiata visto l'elenco che mi hai fatto.

      Elimina
  5. Ciao, Rosy, grazie mille del tuo blog. Sono residente di Napoli e ho saputo troppo tardi dell-esame per le guide turistiche in Campania. Lo posso fare in un'latra regione d-Italia? grazie.

    RispondiElimina
  6. La legge 97/2013 all'art. 3 recita: L'abilitazione alla professione di guida turistica è valida su tutto il territorio nazionale.
    Quindi PROBABILMENTE se prendi l'abilitazione in un'altra regione potrà valere per tutta l'Italia. Dico probabilmente perché ancora non è del tutto chiaro questo passaggio. Finché non verrà introdotta la Guida Nazionale, o non ci sarà una sentenza che conferma quello che dice la legge, chiedo a tutti di informarsi in merito, perché non vorrei dare consigli sbagliati e poi magari qualcuno si ritrova a dover pagare una multa perché esercita in una regione che non è quella nella quale è stato abilitato (anche se vista la legge ci sarebbero tutti gli estremi per fare ricorso).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosy, perfettamente d'accordo.. Solo che le varie istituzioni (province, vigili ecc) sembra incredibile, ma anche di fronte ad una Legge nazionale fanno orecchie da mercante.. Quindi temo che, sì, come hai detto tu ci sarà qualche eroe temerario che si beccherà la multa.. Magari poi organizziamo per sostenerne anche economicamente il suo ricorso.. Io ho già un avvocato competente e disponibile, quindi se dovesse servire contattatemi: sergio.grom@libero.it

      Elimina
  7. Ciao Rosy, il tuo blog è indubbiamente molto utile. Vorrei farti una domanda: il requisito “ idonietà psico-fisica all’esercizio della professione” in che forma deve essere presentato? Grazie mille.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Thais, non è un requisito che viene sempre richiesto per cui guarda sempre il bando al quale ti stai iscrivendo se lo richiede. In ogni caso è un semplice documento emesso dall'usl della tua città dove si attesta che sei idoneo per questa professione, a volte ti fanno fare degli esami clinici per alcune malattie ma niente di particolare.

      Elimina
  8. Ciao Rosy, siccome sei stata così gentile da rispondere alla mia domanda, vorrei fartene un’altra. All’esame orale di guida turistica quanto tempo viene impiegato per interrogare un singolo individuo? (Più o meno ovviamente. Parlo di Roma) Ti ringrazio in anticipo.

    RispondiElimina
  9. Ecco la Legge regionale n. 20 del 18/12/2006. che regolamenta l'Abilitazione all'esercizio della professione di GT in Sardegna.
    Saluti.

    RispondiElimina
  10. ciao! per la liguria si sa qualcosa?

    RispondiElimina
  11. Ciao Rosy, ti disturbo per chiederti alcune cose visto che sei così ben informata sull'argomento e in rete le notizie sono vecchie/frammentarie/confuse ecc. Io vivo in Umbria, non sono più giovanissima, ho il diploma di liceo artistico e la laurea in architettura. Qualche anno fa ho perso il lavoro e non riesco a trovare assolutamente niente, neppure come commessa o badante così, vista la grande passione che ho per l'arte e l'architettura, pensavo che mi piacerebbe moltissimo lavorare come guida turistica ma.....
    1) nella mia regione a chi posso rivolgermi per sapere chi svolge i corsi di formazione?
    2) ogni quanto esce il bando regionale in Umbria per l'abilitazione?
    3) se anche riuscissi a ottenere l'abilitazione, per lavorare cosa bisogna fare? Iscriversi in un albo o ad associazioni di guide che ti chiamano?
    4) se un domani dovessi trasferirmi in un altra regione, potrei continuare a esercitare?
    Scusa se ti martello con tutte queste domande, non riesco a trovare le risposte da nessuna parte.
    Grazie per l'aiuto e buon lavoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Elena, mi dispiace molto per la tua situazione lavorativa. Purtroppo il mondo dell'accompagnamento non è facile come sembra ma con volontà, impegno e un pizzico di fortuna può dare i suoi frutti. Rispondo di seguito alle tue domande:
      1. In Umbria l'ultimo bando è stato pubblicato nel 2012, da allora nessun segno di vita di nuovi bandi. Il tutto è dettato dalla nuova legislazione, per cui tutte le regioni attendono un riordino della disciplina concreto ed effettivo. Credo che passerà ancora del tempo prima di vedere nuovi bandi in circolazione. Ad ogni modo l'ente a cui puoi rivolgerti è la Regione Umbria. Non credo che svolgano corsi abilitativi in ogni caso.
      2. La risposta come sopra.
      3. Una volta ottenuta l'abilitazione si viene inseriti in un ambo/elenco regionale. Ma è semplicemente un elenco, è raro che si venga contattati tramite tale elenco. Per cui ci si dovrà presentare ad agenzie, tour operator, ma anche l'idea di associarsi ad altre guide non è male perchè ci si passa il lavoro tra colleghi molto spesso.
      4. La legge 97/2013 recita che la professione di guida turistica è valida su tutto il territorio nazionale. Per cui anche trasferendoti la tua abilitazione è valida per tutta l'Italia.
      Spero di essere stata esaustiva. Se hai altri dubbi chiedi pure. Buona serata.

      Elimina