22 novembre 2012

Come diventare Guida Turistica in Lombardia?

Ultima cena - Leonardo da Vinci
Refettorio Santa Maria delle Grazie

Ecco il primo di una serie di post che riguarderanno l'argomento "Come diventare Guida Turistica?".
Dividerò questi post per Regione o Provincia e oggi voglio iniziare parlando di come diventare Guida Turistica nella Regione più popolata d'Italia, la Lombardia. Per le altre Regioni clicca qui.

La Lombardia è una di quelle regioni dove "funziona un pò tutto" e pertanto anche per quanto riguarda la professione di Guida Turistica non ci sono "segreti".
La legge a cui fare riferimento per trovare tutte le informazioni per diventare Guida Turistica in Lombardia è la Legge Regionale 16 Luglio 2007, n.15 "Testo unico delle leggi regionali in materia di turismo" (chissà perchè non ci hanno pensato anche le altre Regioni? Evidentemente non gli piacciono i Testi Unici, devono sempre complicarsi la vita!).

Il Titolo IV di tale legge disciplina l'accesso, l'abilitazione e l'esercizio delle professioni di guida turistica e accompagnatore turistico. Nel nostro caso parleremo soltanto della guida turistica.

Come dice la legge "La qualifica di guida turistica è attribuita a chi, per attività professionale, accompagna persone singole o gruppi di persone nelle visite ad opere d'arte, a musei, a gallerie, a scavi archeologici, illustrando le attrattive storiche, artistiche, monumentali, paesaggistiche, naturali, etnografiche e produttive."
Quindi chi svolge questo lavoro è un professionista.

Come si ottiene l'abilitazione?
"Si accede alla professione di guida turistica [...] previo ottenimento dell'abilitazione rilasciata a seguito di:
a) superamento dell'esame di idoneità
b) superamento dell'esame di accertamento di idoneità effettuato dopo la frequenza di corsi di formazione professionale"
In questo caso la Regione Lombardia fa scegliere tra due diverse strade: pertanto o ci si iscrive ad un bando pubblicato dalla Provincia nella quale si intende esercitare, si studia per conto proprio e si supera l'esame d'idoneità, oppure ci si iscrive ad un corso di formazione professionale dove, dopo varie ore di frequenza, si partecipa ad un esame, superato il quale si ottiene l'abilitazione.

Ogni quanto tempo viene pubblicato un nuovo bando?
In Lombardia come ho già detto è tutto molto facile. Le provincie ogni anno indicono la sessione d'esame, pertanto tra l'iscrizione al bando e l'esame vero e proprio non passa molto tempo. Per cui è bene essere preparati e portarsi avanti con lo studio già prima di iscriversi.

Quali sono i requisiti richiesti?
"I requisiti per l'accesso all'esame sono:
a) cittadinanza italiana o di altro stato membro della Unione europea. Sono equiparati i cittadini extracomunitari che hanno regolarizzato la loro posizione ai sensi della normativa vigente;
b) possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado."
Per cui basta un semplice diploma di qualsiasi genere per accedere all'esame, perchè giustamente anche chi non ha avuto la fortuna di poter frequentare l'università o un quarantenne che non se la sente di riprendere gli studi universitari, possa accedere alla professione. E' ovvio però che prima e dopo aver ottenuto l'abilitazione si dovrà sempre studiare, aggiornarsi, allargare la propria cultura relativa all'arte, alla storia, alle tradizioni ecc.

Come si svolge l'esame?
Per ottenere l'abilitazione si dovranno superare prove d'esame scritte e orali.
Le materie della prova scritta sono: elementi storico-artistici, geografici, paesaggistici ed economici della località prescelta, con riferimenti anche alle località limitrofe.
Le materie della prova orale sono: materie della prova scritta; colloquio in almeno una lingua straniera scelta dal candidato; compiti e norme di esercizio dell'attività professionale, nonchè nozioni generali di legislazione turistica.
La valutazione di ciascuna prova è espressa con giudizio di idoneità o non idoneità.

Quindi il mio personale consiglio è di trovare informazioni ovunque: leggete i libri che trovate nelle biblioteche comunali, raccogliete brochure nei vari uffici turistici della vostra città o dei comuni limitrofi, fatevi raccontare le storie e le leggende dai custodi delle chiese o dei musei, rispolverate i vecchi libri di geografia delle scuole superiori, consultate i siti internet ufficiali della provincia nella quale volete ottenere l'abilitazione e ovviamente comprate dei buoni libri che trattino la storia in modo esaustivo e che parlino dei monumenti da un punto di vista approfondito e non solo generale.

Quando vi presenterete per la prova orale, vi troverete davanti una commissione composta da un dirigente, due esperti di storia dell'arte, un docente di tecnica del turismo, un rappresentante dell'associazione di categoria più rappresentativa e il/i docente/i di lingua straniera.
Quindi studiate, studiate, studiate perchè l'Italia ha bisogno di professionisti!

E una volta superato l'esame?
Una volta che avrete superato la prova scritta e la prova orale la Provincia vi rilascia l'attestato di abilitazione valido all'esercizio della professione e sarete inseriti in un albo provinciale. Quando avrete ricevuto l'attestato invierete alla Provincia delle bellissime fototessera, una delle quali sarà attaccata sul vostro tesserino personale di riconoscimento per l'esercizio della professione di guida turistica che nel corso dello svolgimento dell'attività deve essere mantenuto visibile (sempre altrimenti vi beccate una bella multa!).
L'abilitazione è provinciale quindi guai a superare i confini della provincia di competenza, perchè anche qui potreste ricevere una bella multa.
(Ovviamente tralascio il fatto che una legge europea consente alle guide straniere di poter esercitare la professione su tutto il territorio nazionale senza vincoli provinciali, MAH!)

Per leggere gli altri post che spiegano come abilitarsi nelle altre Regioni Italiane clicca qui.
Per essere sempre aggiornato e ricevere i prossimi post iscriviti alla newsletter inserendo la tua email nell'apposita casella in alto a destra della pagina di questo blog.

Di seguito trovate i link delle provincie della Lombardia in riferimento alla professione di Guida Turistica:
Come diventare Guida Turistica a Bergamo?
Come diventare Guida Turistica a Brescia?
Come diventare Guida Turistica a Como?
Come diventare Guida Turistica a Cremona?
Come diventare Guida Turistica a Lecco?
Come diventare Guida Turistica a Lodi?
Come diventare Guida Turistica a Mantova?
Come diventare Guida Turistica a Milano?
Come diventare Guida Turistica a Monza e Brianza?
Come diventare Guida Turistica a Pavia?
Come diventare Guida Turistica a Sondrio?
Come diventare Guida Turistica a Varese?

8 commenti:

  1. io so che dal 2014 la guida turistica può esercitare la propria professione in tutte le province della regione presso cui effettua l'abilitazione..ma ho sentito parlare anche di "guida nazionale", per cui non saprei, anche perchè se così fosse non capisco quale sia il valore dell'accompagnatore turistico nel caso possa esistere una guida con possibilità di esercitare in tutta Italia.

    RispondiElimina
  2. Ciao Chiara, questo post, come puoi vedere dalla data, è stato pubblicato nel 2012.
    Dal 2013 è entrata in vigore la legge 97/2013 secondo cui la professione di Guida Turistica può essere esercitata su tutto il territorio nazionale.
    La Guida Turistica e l'Accompagnatore Turistico rimangono due figure professionali differenti ma complementari.
    Diciamo che la Guida Nazionale potrebbe sostituire l'Accompagnatore Turistico, ma la si può vedere anche sotto il punto di vista che la Guida Turistica opera nel suo territorio, che sia esso provinciale o regionale, e poi per qualsiasi evenienza che può essere temporanea o permanente si può spostare su tutto il territorio nazionale. Vedi per esempio a causa di un trasloco o semplicemente perchè abitando a soli 50 km dalla regione adiacente vai a esercitare la tua professione anche lì.

    RispondiElimina
  3. Ciao, hai spiegato molto bene brava!. Volevo però chiederti 2 info:
    - chi fa il corso poi deve fare l esame di abilutazione con la stessa modalità oppure ci sono strutture che ti fanno anche esame interno?
    - quali sono i principali canali per trovare lavoro una volta diventata guida turistica?
    Grazie mille

    RispondiElimina
  4. ad oggi, maggio 2016,è ancora sufficiente il diploma di scuola media superiore, per ottenere l'abilitazione a guida turistica?

    RispondiElimina
  5. Ciao! Ci sono bandi aperti al momento?

    RispondiElimina
  6. Gentilmente sapete dirmi dove posso trovare il nuovo bando per guida turistica a Milano?
    Grazie

    RispondiElimina
  7. Il link alla Provincia di Milano non funziona

    RispondiElimina
  8. Ciao, qualcuno sa dirmi se ad oggi è sufficiente il diploma di maturità per diventare guida turistica o se serve la laurea. C'è molta confusione. La scuola abilitata alla formazione di guide scrive che è necessaria la laurea a Milano, mentre a Bergamo basta la maturità. Non riesco ad avere risposte sicure neppure dalla regione. Mi potete aiutare?
    Grazie

    RispondiElimina